sabato 21 marzo 2015

Ritrovare un lavoro ai muggioresi: il Comune in prima fila - I risultati dello "Sportello Lavoro" -



Partiamo dai numeri. "Sono stati 192 i muggioresi presi in carico dallo "sportello lavoro" del Comune di Muggiò nel corso del 2014, di cui 170 disoccupati al momento del passaggio allo sportello. Nel corso del 2014 hanno trovato lavoro 87 persone (inserite in banca dati dal 01/07/2013), di cui 62 nuovi utenti persi in carico proprio nel 2014."

A dirlo è la relazione annuale di Agenzia di Formazione e Orientamento Lavoro di Monza e Brianza (Afol-MB) che conferma ancora una volta, con un tasso di reinserimento nel mercato del lavoro abbondanemente sopra il 30%, l'importanza e l'efficacia dello Sportello Lavoro a Muggiò nel diventare strumento tanto al servizio di chi cerca lavoro  quanto di aiuto alla competitività delle imprese del territorio nella ricerca di profili professionali sempre più qualificati.

Puntando la lente sulle 87 persone che hanno trovato lavoro se ne registrano 51 assunte a tempo determinato e 17 a tempo indeterminato, 5 assunte con contratto di apprendistato,  18 con contratti di stage, 4 assunti come co.co.pro. e 2 a contratto intermittente.

Una persona su tre dunque riesce a ritrovare un lavoro che non ha più o che vorrebbe cambiare, ed il dato positivo del 2014 è in linea con il tasso di reinserimento lavorativo (sempre intorno al 30%) di quest'ultimo quinquennio, e cioè da quando lo Sportello Lavoro di Muggiò, fortemente voluto dalla Giunta di centrosinistra guidata dal sindaco Fossati, fu attivato in tempi record - proprio agli inizi della crisi economica  - e potè iniziare la propria preziosa attività il 1^ giugno 2009. Da allora allo sportello Lavoro si rivolgono a tutti i cittadini residenti che sono in cerca di un'occupazione o che vogliono migliorare le competenze acquisite ed acquisibili per una maggior spendibilità del loro profilo professionale.

Sportello Lavoro: un esempio di "buona politica". Spesso si accusa - ed anche a ragione - che chi fa politica non sia in grado di cogliere e dare adeguate risposte ai problemi più importanti delle persone. Tuttavia, per non scadere nella banalità di tanta antipolitica che fa di tutta l'erba un fascio e non consente di discernere quel che di buono e valido sa spesso fare anche la politica, è bene ricordare anche gli esempi di "buona politica". In questo senso lo sportello lavoro di Muggiò è l'esempio di un servizio attivato da un'Amministrazione comunale lungimirante e previdente che ha saputo leggere le emergenze del contesto economico e ha saputo mettere in campo, con risultati positivi, un servizio prezioso e moderno, vicina ai cittadini ed alle imprese del territorio.



Per saperne di più sullo sportello Lavoro di Muggiò, cliccare qui

 


1 commento:

  1. Consentitemi di leggere questi numeri con un certo orgoglio personale: lo "sportello lavoro" fu attivato nel nostro Comune nei primi mesi del 2009 proprio quando ero assessore alle Politiche del Lavoro. Ma, al di là delle questioni personali, ritengo che lo sportello lavoro, forse partito un pò in sordina in quei primi mesi del 2009, ha dimostrato la sua indiscutibile efficacia nel quinquennio di crisi economica ed occupazionale che abbiamo vissuto: un tasso di reinserimento lavorativo che costantemente ogni anno si attesta al 30%, che in termini assoluti potrebbero significare 300 muggioresi che hanno trovato una risposta lavorativa positiva, merita tutta la nostra attenzione - .

    Lo sportello costituisce oggi un fiore all'occhiello delle politiche "attive" del lavoro a livello locale giocando il ruolo di sportello di "prima assistenza" nei confronti di quei nostri concittadini che cercano lavoro.

    RispondiElimina