lunedì 3 gennaio 2011

C'ERA UNA VOLTA A MUGGIO' - IL 2 GENNAIO - LA MARCIA DELLA PACE ...


Capodanno di sangue ad Alessandria d'Egitto, dove un'autobomba esplosa davanti a una chiesa copta alla fine della messa di mezzanotte ha provocato 21 morti e 79 feriti. Un fatto orrendo, esecrabile, l'ennesimo frutto dell'odio e dell'intolleranza. Un esempio dei tanti focolai di violenza e di guerra che insanguinano il nostro pianeta. E dal profondo dei nostri cuori sale, sincera e accorata, un'invocazione alla pace.

Tanti sono i nomi della pace; uno di questi è: 'tolleranza'. "Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di tolleranza." (Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo).

Ragione e coscienza, quindi un problema che tocca ciascuno di noi. Certo, è scritto anche nella Costituzione dell'UNESCO/ONU: "Poichè le guerre cominciano nella mente degli uomini, è nella mente degli uomini che si devono costruire le difese della Pace."

E' anche per questo motivo che fin dal primo anno del mio mandato ho voluto realizzare una 'marcia della pace': centinaia di persone hanno marciato nella notte, all'inizio di ogni anno, il 2 gennaio dal 2005 al 2009, per le strade della nostra città stringendo tra le mani una fiaccola accesa per illuminare il buio della notte e testimoniare la consapevolezza che la pace dipende anche da noi, perchè non c'è persona, piccola o grande, ricca o povera, semplice o dotta, che non sia in grado di porre nella storia, giorno dopo giorno, innumerevoli 'gesti di pace', fatti di sincerità, di attenzione, di accoglienza, di amicizia, di cura, d'impegno, di generosità, di stima per l'altro, di apertura, di sopportazione, di perdono, di amore.

C'era una volta a Muggiò - ai tempi del centrosinistra - la marcia della pace, un piccolo ma nobile e significativo tentativo di educazione alla pace ... C'era una volta, ma adesso non c'è più. Peccato ... davvero peccato!

Nessun commento:

Posta un commento