giovedì 7 gennaio 2010

La “stangata” di Natale del centrodestra: aumenta la tassa rifiuti per le famiglie, diminuisce per i liberi professionisti e i commercianti


22 dicembre, ultimo Consiglio comunale del 2009, ecco bell’e pronto il regalo di natale che il centrodestra, al governo da soli sei mesi, ha preparato per le famiglie muggioresi: un incremento di quasi il 30% della tassa di raccolta dei rifiuti solidi urbani, la Tarsu.

Ogni famiglia “media” muggiorese pagherà in media 30-50 euro in più all’anno per le abitazioni che arrivano fino a 100mq (è evidente che maggiore è la superficie dell’appartamento, maggiore è l’incremento): la tariffa del 2009 era pari a 1,25 € per mq, ora la tariffa viene fissata pari a 1,60 € per mq.

Il costo della vita aumenta e anche il 2010 inizia male per le famiglie muggioresi: insieme agli aumenti di molti servizi, dalle bollette Enel alle tariffe autostradali, anche l’Amministrazione comunale di centrodestra capeggiata da Zanantoni fa la sua parte incrementando le tasse dove può, in questo casa la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti.

La vera sorpresa natalizia è in realtà la scoperta che ci sono molti che escono avvantaggiati dai “ritocchi” della tassa rifiuti: l’importo al metroquadro infatti scende per tutte le categorie commerciali e artigianali, per i professionisti (dentisti, notai, avvocati, etc.).
Non di molto, ma scende.


Quali sono le ragioni di queste scelte? Una strana concezione della “lotta di classe” al contrario? In Consiglio comunale è stato detto: “C’è la crisi”! Certo, ma la crisi c’è per tutti, c’è per i commercianti che chiudono così come per i lavoratori dipendenti che rischiano il posto di lavoro, e soprattutto per coloro che il lavoro lo hanno già perso.

Sul tavolo c’era la proposta del Pd e della Lista civica “Con Fossati” per un alleggerimento del carico fiscale per i redditi medio-bassi (nel caso dell’Irpef comunale, come si legge nel precedente post del 2/01/2010): un’operazione fiscale che avrebbe esentato tutte le tipologie lavorative (dipendenti e partite IVA) dal pagamento dell’Irpef comunale per i redditi inferiori ai 15mila euro, senza alcuna discriminazione legata all’appartenenza professionale: per esempio, un giovane avvocato con partita IVA, un pensionato, un lavoratore part time a tempo indeterminato e un artigiano avrebbero potuto beneficiare dell'esenzione all’Irpef, purché avessero un reddito imponibile inferiore ai 15mila euro.

C’era la copertura finanziaria per tale operazione che avrebbe alleggerito le imposte dirette a oltre un migliaio di muggioresi ma il centrodestra ha bocciato la proposta preferendo usare quei soldi per assumere un dirigente comunale.

Differenze di vedute e di priorità: non è vero che tutti gli amministratori sono uguali, o almeno non a Muggiò, dove sulle politiche fiscali le differenze fra destra e sinistra sono evidenti: a Muggiò non è il momento di fare “guerre di quartiere”, non è il momento di “battaglie corporative” fra lavoratori dipendenti, pensionati e coloro che producono reddito con la partita IVA, vecchie polemiche che non portano a nulla: è il momento di ricercare una maggiore equità fiscale innanzitutto a vantaggio delle famiglie con redditi medio-bassi e per i settori economici maggiormente colpiti dalla dura crisi economica.

Un fisco più equo e “leggero” è possibile, è compito di chi governa Muggiò passare dalle idee ai fatti.

3 commenti:

  1. Tutte cose vere e giuste ... peccato che non si possa veder pubblicati i post non graditi dal "macchinista".

    Buon anno anche a te ... chiacchierone!

    RispondiElimina
  2. LA GIUNTA ZANANTONI STA INIZIANDO A PAGARE I DEBITI CONTRATTI IN CAMPAGNA ELETTORALE. TRE ESEMPI SU TUTTI: 1) SI ASSUMONO IN COMUNE 4 DIRIGENTI, A COSTO ZERO DICONO. MA COME FARANNO, FORSE NON SOSTITUIRANNO I PENSIONATI, VISTO CHE OGNI DIRIRIGENTE COSTA ALMENO 60.000 EURO ANNUI E I QUATTRO NON è DETTO CHE POSSANO ESSERE FRUTTO DI PROMOZIONI INTERNE. GIA', PERCHE' UN TALE BRUNETTA HA MESSO I BASTONI TRA LE RUOTE AI NOSTRI MARAMALDI: PER LEGGE DAL MESE DI NOVEMBRE 2009 I DIRIGENTI VANNO ASSUNTI PER CONCORSO, NON POSSONO PIU' ESSERE NOMINATI DAL SINDACO. UN TERREMOTO NORMATIVO CHE HA FATTO DIRE A UN "FUTURO DIRIGENTE" A UN COLLEGA: "SE PERDO IL CONCORSO ME NE VADO, GLI ACCORDI NON ERANO QUESTI" (PECCATO CHE IL TIZIO SI TROVAVA IN UN CORRIDOIO DEL COMUNE E CHE NON SIA SIA ACCORTO DELLA PRESENZA DI UN CITTADINO CHE HA SENTITO TUTTO). DI QUALI ACCORDI PARLAVA? CON CHI? E, SOPRATTUTTO, CONTRO CHI? CHE STILE!
    2) UN GRAZIOSO DONO AL COSTRUTTORE, PARE SPONSORIZZATO DA UN EX CONSIGLIERE SDI (VEDERE L'ESAGONO DEL 11-1-2010): 5000 METRI QUADRATI DI PARCO RESI EDIFICABILI, ALLA FACCIA DEI BUONI PROPOSITI, DELLE PROMESSE: "PRESERVEREMO IL PERIMETRO DELPARCO" CI AVEVANO DETTO, "ABBIAMO PRESERVATO IL PERIMETRO DEL PARCO", HA DICHIARATO IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE ALLA STAMPA, MA DI CHE PARCO PARLAVANO, FORSE DEL PARCO DI MONZA? LEGA DOVE SEI? GALIMBERTI LA POLTRONA TI HA FIACCATO? GAVAZZI BATTI UN COLPO, MAZZA NON BATTERLO CHE TANTO NON FAI TESTO. SPINELLI DECIDITI A PARLARE, VUOTA IL SACCO, RITORNA A GUARDARTI ALLO SPECCHIO CON L'ORGOGLIO DEL LEGHISTA PURO. SPIEGACI COSA E' SUCCESSO ALLA LEGA PER ALLEARSI COI MATTONARI DI SEMPRE TRAVESTITI DA PALADINI PER IL BENE DI MUGGIO'.
    3) + 30% DI TASSA RIFIUTI A TUTTI. COMPRESI I CASSINTEGRATI E I PENSIONATI AL MINIMO CON CONTEGGI SUI COSTI TARSU GONFIATI, L'ASSESSORE GALLETTI ELENCHI NEL DETTAGLIO LE VARIE VOCI DI USCITA E DI ENTRATA, COMPRESE ADDIZIONALI VARIE CHE PORTANO A QUESTO RISULTATO.
    BUONA FORTUNA

    RispondiElimina
  3. ENTRATA
    descrizione importi in Euro

    TARSU 2010 2.400.000,00
    TARSUG 2010 7.000,00
    TOTALE 2.407.000,00
    USCITA
    descrizione importi in Euro

    retribuzioni personale ecologia smalt.rifiuti 60.572,13
    fondo risorse decentrate 5.035,86
    fondo per corrispondere la retribuzionme di posizione e risultato 1.162,02
    contributi personale ecologia smalt.rifiuti 17.185,38
    contributi relativi al fondo di cui all'art. 17 del CCNL 1.620,13
    vestiario personale ecologia 1.000,00
    materiale di pulizia ecologia 250,00
    carburanti e lubrificanti autemezzi ecologia 800,00
    acquisti vari servizio ecologia 600,00
    rimborso spese di missione ecologia 50,00
    assicurazioni e bolli automezzi ecologia 1.500,00
    fornitura enel ecostazione 2.800,00
    spese telefoniche ecostazione 250,00
    consumo acqua potabile ecostazione 100,00
    servizio igiene urbana 1.682.000,00
    manutenzione ordinaria piattaforma ecologica 1.000,00
    rimozione discariche abusive 5.000,00
    servizio smaltimento varie tipologie di rifiuto 840.000,00
    quota capitale servizio ecologia 0,00
    compartecipazione IRAP personale ecologia 5.148,63
    compartecipazione IRAP relativa al fondo di cui all'art. 17 del CCNL 526,82
    entrate da piattaforma ecologica -1.000,00
    entrate da piattaforma ecologica e contributo CONAI -150.000,00

    TOTALE 2.475.600,98
    Eccoti accontentato.

    RispondiElimina