lunedì 6 luglio 2009

Sorry pupa, qui non c’è posto


Pietro-Mario-Angelo-Francesco-Eros-Michele-Nadio-Dario-Mariano-Dario-Ambrogio-Carlo-Vincenzo-Virginio-Antonino-Alessandro-Lorenzo-Matteo-Francesco. Il fiocco rosa? Niente da fare. Adios donne, nella squadra di Zanantoni non c’è posto per voi, siamo spiacenti. Peccato, qualcuna era candidata, è stato detto, non ce l’ha fatta. Strano, soprattutto in rapporto ai diktat del Grande Capo, quello su su in alto: lui ama circondarsi di donne. Alcune le candida pure.

E da noi? Fa un po’ impressione: il gentil sesso non sarà rappresentato. Si parla tanto di pari opportunità, di pari diritti. Poi però i conti non tornano. Fossati l’ha detto, al termine del suo discorso durante il primo Consiglio comunale: “Quante donne...”. A qualcuno non è proprio andato giù. Tante reazioni, tutte stizzite: dal “Non significa assolutamente nulla” al delirante “Ma tantissime donne ci hanno votato” firmato Bianchessi (C’erano schede in rosa appositamente dedicate? Non lo sapevamo). C’è stato anche chi (leggi neo sindaco Zanantoni) ha voluto alzare il tiro: “Voi ce le avevate nello scorso mandato (e ce le abbiamo ancora, ndr) e infatti avete perso”.
Bravi, bello S.T.I.L.E.

In tutti i paesi democratici il numero di donne al governo è indice di civiltà. Muggiò probabilmente sfugge a certe logiche. Negli stati del nord Europa spopolano tacchi e gonne. Il governo Zapatero conta 9 mujeres y 8 hombres. La ministra della difesa al momento del giuramento era addirittura incinta. Qui invece basta accontentarsi. “In tantissime hanno scelto noi”.
Già pentite, forse?

6 commenti:

  1. Grandioso. Un articolo così va pubblicato su giornaili e soprattutto va trasmesso a tutta la nostra cittadinanza.
    Avanti così ragazzi
    Ciao Viviana

    RispondiElimina
  2. occorre anche prestare attenzione a non esagerare :|

    RispondiElimina
  3. ho postato l'altro giorno una sorta di invito a Marcello Pirovano di non esagerare, evitando, nell'entusiasmo di dimostrare la scarsa stima che il centrodestra ha delle donne, di postare immagini che dimostrano la stessa disistima nei confronti delle donne ...
    Ma il post non è stato pubblicato, è stato "CENSURATO" ? ...
    attenti, la censura è tipica delle organizzazioni fasciste e comuniste ... totalitarie in genere :(

    RispondiElimina
  4. Niente paura, niente censura: solo un problema tecnico, come spieghiamo sopra. L'esagerazione, se si fa politica con un pizzico di satira, è nella norma. Alla base c'è sempre la verità. La foto? Provocatoria, come tutte le altre. Nessun preconcetto nei confronti di (voi) donne.

    RispondiElimina
  5. Una vergogna !!! è uno schiaffo morale per tutte le donne che hanno scelto di sostenere Zanantoni.
    "Caro" Sindaco si vergogni !

    RispondiElimina
  6. Zanantoni sei scandaloso ! Vedremo come pensi di cavartela con noi donne d'ora in avanti....non è concepibili ne democratico, vergognati!
    Alla risposta di un certo bianchessi non dò nemmeno peso, basta guardarlo in faccia e capisci che elemento che è...

    Una donna e cittadina muggiorese

    RispondiElimina